rotate-mobile
Cronaca

Malamovida: tutti i controlli straordinari effettuati in Brianza

Il prefetto Palmisani: "Il piano varato all’inizio della stagione estiva è risultato finora efficace"

Negli scorsi giorni si è tenuto in prefettura un incontro con le forze di polizia per il monitoraggio del fenomeno della malamovida nella provincia di Monza e della Brianza. Obiettivo del prefetto Palmisani era fare un punto di situazione al termine del mese di giugno, per analizzare i risultati raggiunti e verificare l’adeguatezza dei servizi effettuati per prevenire e contrastare episodi di degrado e illegalità nelle zone della provincia più frequentate nelle sere
dei fine settimana estivi. È stato così appreso che, all’indomani delle direttive formulate dal prefetto in vista dell’avvio della stagione estiva, sono stati organizzati 22 servizi straordinari in orario serale e notturno, che hanno interessato i principali centri cittadini della provincia, tra cui in particolare Monza,
Seregno, Vimercate, Cesano Maderno, Desio, Limbiate, Nova Milanese e Varedo.

Al fine di evitare sovrapposizioni è assicurare il più ampio presidio del territorio, è stato privilegiato l’impiego della Polizia di Stato nel Comune di Monza e dei Carabinieri nel resto della provincia. Il dispositivo contro la malamovida è stato poi integrato dalla guardia di finanza, che ha curato servizi di controllo con particolare attenzione agli aspetti fiscali e alla regolarità dei rapporti di lavoro. Nel prendere atto con favore dell’efficacia dei servizi svolti finora – nel corso delle quali non si sono registrati episodi particolari di tensioni né problematiche per la sicurezza – il prefetto ha evidenziato la necessità di intensificare ulteriormente i controlli in vista dell’approssimarsi del periodo delle ferie estive. È stato dunque stabilito che dovranno essere svolti dedicati servizi in orario serale e notturno in tutti i fine settimana del mese di luglio, in cui si prevede che – anche a causa della fine dell’anno scolastico – le presenze nelle principali zone attrattive della Provincia aumenteranno ulteriormente.

Il prefetto Palmisani ha osservato che «il programma di controlli straordinari varato all’inizio della stagione estiva è risultato finora efficace ed ha permesso di assicurare che il divertimento dei cittadini si sia potuto svolgere in una cornice di sicurezza per l’intera comunità. Tradizionalmente però il mese di luglio fa registrare i numeri più alti in termini di presenze nei centri cittadini, in particolare nelle sere dei fine settimana. È pertanto necessario non abbassare la guardia sul piano dei controlli, sia in chiave preventiva che di contrasto a degrado e illegalità. Sono stati programmati servizi straordinari in tutti i principali centri dove si concentra il fenomeno della movida».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malamovida: tutti i controlli straordinari effettuati in Brianza

MonzaToday è in caricamento