Cerca di spostare la propria auto a mano: 50enne colto da malore e rianimato

Ha provato a darsi da fare da solo mentre l'emergenza terrorizzava tutti e ha deciso di spostare la sua vettura da una zona a rischio ma appena è salito in casa ha avuto un arresto cardiaco

Sul posto i soccorsi per rianimarlo

Anche i mezzi del 118 sono stati impegnati mercoledì sera a fronteggiare l'emergenza Lambro e a prestare aiuto a chiunque ne avesse bisogno.

A Biassono in particolare l'arrivo della Croce Rossa di Villasanta è stato provvidenziale per un uomo di circa 50 anni che è stato colto da un malore mentre provava a darsi da fare per mettere al riparo da una zona a rischio la sua auto. 

Insieme a un altro gruppo di persone intorno alla mezanotte nei pressi di via Leopardi stava spostando a mano la sua macchina da una zona a rischio allagamento. Ha provato a metterla al riparo spingendola e lo sforzo unito all'agitazione ha fatto sì che, appena rientrato in casa, fosse colto da un malore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è stato rianimato da un'ambulanza della Croce Rossa di Villasanta e da un'automedica giunta sul posto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "C'è un serpente nel mio giardino": chiama l'Enpa ma i volontari lo trovano morto con ferita in testa

  • Lite tra automobilisti degenera, agenti aggrediti all'incrocio: quattro denunce

  • Positivo al Covid esce e va in giro: uomo denunciato per 'diffusione di malattia infettiva'

  • Forti temporali e maltempo, allerta "arancione" a Monza e Brianza

  • Il bando per arruolare 60mila assistenti civici: saranno i 'controllori' (volontari) della Fase 2

  • Monza, è morta Rossana Lorenzini, la mamma di Pippo Civati

Torna su
MonzaToday è in caricamento