rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

L’altra Liberazione, l’estrema destra ricorda i fascisti caduti

Le associazioni di estrema destra “Memento” e “Lealtà Azione” hanno voluto ricordare, nel giorno della Liberazione, i caduti della Rsi. Le foto della manifestazione

Anche loro hanno voluto rendere onore ai loro caduti. Anche loro hanno voluto salutare, coi loro gesti, i morti in guerra. 

Sabato 25 aprile, mentre nel cuore della città si svolgevano le manifestazioni per il settantesimo anno dalla Liberazione, i volontari di “Memento” e i militanti di “Lealtà Azione” si sono dati appuntamento al campo 62 del cimitero di Monza per ricordare i caduti della Repubblica sociale italiana. 

I militanti dei due gruppi di estrema destra, una trentina in tutto, hanno sfilato per le strade del camposanto con una corona di fiori e hanno poi issato il tricolore davanti alle bare dei repubblichini uccisi. 

“Venticinque aprile: anche al campo 62 di Monza i volontari di Memento e militanti di Lealtà Azione hanno ricordato i caduti della Rsi - hanno scritto i due gruppi su Facebook - Saremmo noi, che pure lo indichiamo agli altri, capaci di seguire quell'esempio?”. 

L’estrema destra ricorda i fascisti caduti - LE FOTO

A Monza è così diventata realtà l’idea del Comune di Lissone, che aveva fatto discutere - e non poco -, di ricordare nel giorno della Liberazione anche i “fascisti uccisi”

Si “unisce - aveva scritto l’amministrazione Pd-Sel in un comunicato stampa - nel ricordo dell'umana pietà anche i nomi di chi stava ‘dall'altra parte’, ovvero i sette fascisti - o presunti tali - uccisi sommariamente nella nostra città nei giorni successivi al 25 aprile 1945”. 

A Monza c’è qualcuno che li ha ricordati. 

Anniversario della Liberazione a Monza, le celebrazioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’altra Liberazione, l’estrema destra ricorda i fascisti caduti

MonzaToday è in caricamento