menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche a Monza studenti e genitori in piazza per protestare contro le scuole chiuse

Domenica pomeriggio anche a Monza ragazzi, insegnanti e famiglie si sono dati appuntamento per manifestare contro la Didattica a Distanza

Depressi, Abbandonati, Demotivati. Questa la descrizione della DAD, la didattica a distanza, messa nero su bianco in uno dei tanti cartelloni esposti domenica in piazza a Monza. Anche nel capoluogo brianzolo infatti genitori e studenti si sono dati appuntamento per protestare e chiedere la riapertura delle scuole. 

Ragazzi e ragazze con gli zaini in spalla, un foglio e un pennarello e la voglia di tornare a sedere tra i banchi di scuola. Ma non solo: in piazza sono scesi anche genitori e insegnanti. "La Dad è solitudine" recita un altro cartello esposto in piazza Trento e Triste domenica. La manifestazione è stata organizzata da comitato "La scuola in presenza" che da settimane ormai si mobilita con sit in tutta la provincia per chiedere la riaprtura delle scuole di ogni ordine e grado. Durante il pomeriggio sono state diverse le testimonianze condivise relative alle difficoltà della didattica a distanza e all'insofferenza dei ragazzi. 

protesta scuola-3

“Gli studenti, e le loro famiglie, stanno ancora una volta pagando un prezzo altissimo, sia in termini di istruzione negata, sia per il danno psicologico e sociale causato dall’uso prolungato della didattica a distanza e dell’obbligo innaturale all’isolamento – avevano spiegato gli organizzatori nel comunicato stampa – Siamo sconcertati dall’indifferenza del Governo e delle Regioni su un tema fondamentale per il futuro del nostro Paese e preoccupati dalla crescente disuguaglianza sociale. Chiediamo il ripristino immediato della didattica in presenza per ogni ordine e grado d’istruzione. Non tollereremo, in ogni caso, che si rimandi l’apertura oltre l’8 aprile né che la dad venga adottata come “soluzione” di lungo termine al problema della pandemia mentre altri Paesi europei si attivano per difendere l’istruzione in presenza”.

scuola 33-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia sarà zona arancione da lunedì

Attualità

Brugherio - Cologno: salvate sette caprette tenute in baracca

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento