Manifestazione degli studenti in difesa della Scuola e contro Expo

Corteo a Monza: da piazza Roma in tanti hanno sfilato per le vie cittadine venerdì mattina in difesa della scuola pubblica e contro la Riforma Renzi

La manifestazione di venerdì a Monza (Foto Usd)

La campanella non è suonata venerdì mattina per diversi studenti di Monza e Brianza che anzichè entrare in classe hanno deciso di ritrovarsi alle 8.30 in piazza Roma sotto l'Arengario per manifestare contro Expo e contro la Riforma della scuola.

Allo slogan "Contro Expo, una scuola per tutti" hanno sfilato per le vie del centro cittadino mostrando striscioni e chiedendo finanziamenti per l'istruzione e non tagli.

"Vogliamo una scuola pubblica accessibile a tutti: non possiamo accettare un caro-trasporti che grava sempre più sulle nostre economie, non possiamo accettare un costo dei libri che si fa ogni anno più alto e non possiamo accettare la riforma del governo Renzi sulla scuola che mantiene come fine unico il processo di privatizzazione della scuola pubblica" hanno spiegato le organizzazioni studentesche promotrici di un'iniziativa che attraverso l'hashtag  #entrainscena ha coinvolto i ragazzi di tutta Italia che, contemporaneamente, nelle varie città della penisola hanno organizzato cortei di protesta.

"Ci schieriamo contro EXPO perchè ha portato via alle casse dello stato 10 miliardi di euro quando l'80% dei lavoratori del grande evento saranno volontari. Un evento che punta al solo guadagno dei grandi brand e che nasconde una grande mossa di speculazione che fa arricchire sempre pochi ed impoverire l'erario pubblico. Un evento che si schiera a difesa del verde e distrugge ettari di terreni agricoli. Un evento che porterà a Milano solo precarietà e sfruttamento".

La presa di posizione dei ragazzi contro l'Esposizione Universale che arriverà a maggio in Lombardia è stata espressa anche a fine settembre durante un presidio organizzato davanti ai cancelli della Villa Reale di Monza, recentemente restaurata e sede istituzionale di Expo 2015. Qui i ragazzi hanno esposto uno striscione di protesta contro l'investimento che ha portato la Reggia a rinascere ma condannato al degrado e alla precarietà molti istituti scolastici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento