Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Giuseppe Garibaldi

"Rapina aggravata": il Boccaccio manifesta per i No-TAV monzesi accusati

Presidio del Collettivo Monzese di fronte al Tribunale di Monza. Musica e volantini dalla mattinata di martedì per sostenere i due monzesi

MONZA - Presidio del centro sociale "Boccaccio" di fronte al Tribunale. I giovani si sono radunati nella mattinata di martedì in piazza Garibaldi in segno di solidarietà con un membro del collettivo accusato di concorso anomalo in rapina aggravata.

LE ACCUSE - I fatti si riferiscono al 14 luglio 2012, quando nel corso di un corteo anti-Tav tenutosi a Cuneo, una vettura incrocia i dimostranti. La donna alla guida sporge denuncia lamentando il furto di una borsetta con circa 2mila euro, avvenuto nel parapiglia. "Della rapina furono accusate le uniche persone riconoscibili - lamentano i ragazzi monzesi - tra cui due nostri compagni, Peppino e Paolo". I monzesi negano ogni addebito. Questa mattina  l'interrogatorio di garanzia. Uno dei due  si trova ora agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rapina aggravata": il Boccaccio manifesta per i No-TAV monzesi accusati

MonzaToday è in caricamento