La verità del sindaco di Brugherio sull'oratorio Maria Bambina: Troiano annuncia querele

Il primo cittadino brugherese Marco Troiano ha parlato di "Un servizio pieno di errori e dimenticanze"

Un frame del servizio andato in onda su Italia Uno durante la trasmissione "Le Iene"

Un intervento pubblico aperto alla stampa e ripreso in diretta streaming per raggiungere anche i cittadini e una nota ufficiale. Marco Troiano, sindaco di Brugherio, ha deciso di replicare così al servizio mandato in onda nella puntata di domenica durante la trasmissione "Le Iene" su Italia Uno.

Il video, dal titolo "Il prete fa business con il sindaco?", ha affrontato la questione relativa alle presunte irregolarità del piano del centro, focalizzando l'attenzione sulla cessione da parte di una società edilizia al comune dell'oratorio Maria Bambina per un milione e mezzo di euro, cifra tre volte superiore al valore con cui era stato acquistato il bene da Don Vittorino che lo aveva gestito per anni fino al momento della vendita.

"Domenica sera ho visto con sconcerto un servizio fatto delle Iene relativo a Maria Bambina. Sorrido con amarezza al taglio spudorato al mio invito a vedersi in Comune, carte alla mano, per affrontare la questione con serietà. E con altrettanta amarezza noto che purtroppo per loro, nonostante fosse in preparazione da mesi, le Iene sono riuscite comunque a mandare in onda un servizio pieno di errori e dimenticanze" ha esordito in una nota ufficiale il sindaco Marco Troiano.

La perizia

"A fronte della perizia di parte su Maria Bambina (che è una perizia giurata e depositata in tribunale, quindi se l’autore avesse detto il falso sarebbe condannato) il dirigente comunale ha solo scritto che avrebbe usato un altro criterio di valutazione, ma non ha mai parlato di un valore di 800.000 euro (contrariamente a quel che dice il presunto “esperto” che parla nel servizio, nella nota del dirigente non è riportato nessun dato economico). In ogni caso, la perizia definitiva è quella che l’Amministrazione comunale ha commissionato ad un architetto che lavora per la Procura di Monza, che ha fissato un valore addirittura più alto di quello della perizia di parte" ha spiegato il sindaco.

Le interviste all'opposizione

"La redazione non si è dimentica di intervistare: un candidato sindaco della Lega, guarda caso a due giorni dalla notizia della sua candidatura, ripreso bello comodo nel suo ufficio con il microfono alla giacca e già visto più volte in giro per Brugherio con loro; un ex candidato consigliere comunale per la Lega, indicato come un “esperto” in un settore (quello delle convenzioni urbanistiche) nel quale professionalmente non si è mai cimentato, come dimostrano gli errori che ha fatto e che ho illustrato sopra; un ex assessore e consigliere comunale di Forza Italia, ora nel polo civico e un ex e futuro candidato nelle liste della Lega, presentati come normali cittadini, che hanno lanciato, senza mostrare la faccia, accuse gravissime" si legge nella replica del sindaco che, contro di loro e contro l'architetto ha annunciato una querela per diffamazione.

L'ipotesi di una manovra politica

Tra le righe poi il sindaco azzarda una spiegazione per le presunte scorrettezze e gli errori che avrebbero caratterizzato il servizio delle Iene. "Il dubbio che questo servizio e le sue tante dimenticanze e leggerezze siano stati concepiti per avvantaggiare quello stesso centrodestra che prevedeva che l’edificio di Maria Bambina venisse buttato giù per costruirci nuovi palazzi. Mi piacerebbe davvero capire a chi dà fastidio che Maria Bambina sia stata sottratta al cemento, per essere destinata a sede delle associazioni della città e al nuovo centro anziani" ha spiegato Troiano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A tutti assicuro che eventi come questi aumentano la mia determinazione a impedire che a giugno possa tornare a governare chi sa lavorare solo nel fango. Quel fango che abbiamo rimosso con grande forza in questi cinque anni e che Brugherio non si merita" ha concluso il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento