L'appello per rintracciare Marika, la giovane scomparsa da Cinisello

Della giovane di 21 anni non si hanno più notizie da una settimana: l'ultima volta che è stata vista indossava un piumino

Marika, foto da Fb

Aggiornamento: Marika nel pomeriggio di lunedì è stata ritrovata.

----------

Dal 28 marzo, da oltre una settimana ormai, di lei non si hanno più notizie. Non si sa dove sia, né con chi: come se fosse sparita nel nulla. Sono giorni di ansia e preoccupazione a Cinisello Balsamo per la scomparsa di Marika, una ragazza di ventuno anni che vive con la famiglia in una casa in via Achille Grandi.

A rendere nota la notizia della sua scomparsa, già denunciata alle forze dell’ordine, è stata sua madre Stefania, che ha fatto partire il tam tam social nella speranza di trovare una pista utile, qualche segno di sua figlia.

“E’ uscita senza aver fatto più ritorno a casa - racconta la donna nel suo disperato appello -. Chiunque la incontri ci dia notizie. E’ alta 1,55 e pesa 43 kg”, racconta la donna. Marika, al momento della scomparsa, indossava un “fusò a fiori colore rosa, un maglioncino con cappuccio color marrone chiaro, un piumino leggere corto rosa e stivali corti neri con borchie nere”. “Per favore - si conclude l’appello di Stefania - aiutateci a trovarle. Non sappiamo dove sia né con chi e siamo disperati”.

Per aiutare le ricerche della giovane anche la trasmissione "Chi l'ha visto" di Rai3 ha diffuso un appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento