Il killer del tallio è "affetto da un disturbo delirante, incapace di intendere e volere"

Adesso il Tribunale brianzolo dovrà quindi decidere se processare Mattia Del Zotto o meno

Del Zotto

Mattia Del Zotto sarebbe "affetto da un disturbo delirante, totalmente incapace di intendere e volere al momento dei fatti perché affetto da vizio totale di mente". 

A descrivere così Del Zotto - ormai noto come il killer del tallio - è il perito incaricato dal Tribunale di Monza. Il 27enne di Nova Milanese (Monza) è accusato di aver avvelenato con solfato di tallio nove suoi familiari, uccidendone tre. I fatti sono avvenuti a fine estate 2017.

Del Zotto: "Li ho uccisi perché impuri"

La perizia, a differenza di quella dello specialista incaricato dalla Procura di Monza che lo aveva definito parzialmente incapace di intendere e volere, lo definisce un soggetto "socialmente pericoloso, che necessita di trattamenti intensivi di durata indefinita in una struttura psichiatrica giudiziaria", seppur "capace di partecipare al processo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'avvellenamento: ecco come li ha uccisi

Adesso il Tribunale brianzolo dovrà quindi decidere se processare Mattia Del Zotto o meno. "Non ho ancora parlato con i miei assistiti", ha dichiarato l'avvocato di parte civile Stefania Bramati, "ma non abbiamo nominato un consulente di parte, affidandoci a quanto detto dal Ctu".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento