rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Maxi esercitazione a Monza per calamità ed esondazioni

Le attività proseguiranno anche la prossima settimana, con la pulizia dell’alveo del Fiume Lambro e il drenaggio di acque anche di notte

Esercito e Associazione Nazionale Alpini si addestrano per la gestione delle pubbliche calamità. Nel pomeriggio di sabato, fino a tarda sera, è andata in scena la maxi esercitazione Vardirex 2021 che ha visto i militari dell’Esercito e la Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini addestrarsi per affrontare alcune tra le emergenze idrogeologiche previste nel Piano di Emergenza redatto dalla Provincia di Monza e Brianza sul territorio cittadino.

La simulazione dell'esondazione del Lambro

Lo scenario era quello di una esondazione del fiume Lambro, evento che potrebbe seriamente compromettere la salvaguardia di personale, mezzi e territorio esistenti nell’area. E' stata schierata la colonna mobile, composta da mezzi e personale di Esercito, Protezione Civile dell’ANA, Croce Rossa Militare e Forze dell’Ordine. "I Genieri delle Brigate Taurinense" con "I
Genieri dell'Esercito coordinati dal Comando Truppe Alpine" si sono immediatamente attivati effettuando in perfetta sinergia con personale e mezzi della Protezione Civile dell’ANA tutte le operazioni di messa in sicurezza dell’area compromessa, attivando attrezzature specifiche in dotazione alle unità dispiegate, tra cui pompe idrovore con centinaia di metri di tubazione, gruppi elettrogeni e torri di illuminazione per garantire la massima operatività anche in pessime condizioni di visibilità.

Particolarmente soddisfatto il Prefetto di Monza e della Brianza, Dott.ssa Patrizia Palmisani: “Ringrazio l’Esercito Italiano e l’Associazione Nazionale Alpini per aver scelto il territorio di Monza e della Brianza nell’esercitazione Vardirex 2021, che costituisce un ottima occasione per testare l’efficienza del sistema locale della protezione civile”.

Le attività proseguiranno, nella Città di Monza, da lunedì a mercoledì della prossima settimana, con la pulizia dell’alveo del Fiume Lambro mediante l’impiego di macchine movimento terra dell’Esercito (escavatori cingolati) e nuovamente con il drenaggio di acque, anche nell’arco notturno. "Perché, si sa" spiegano dall'Esercito "le emergenze non hanno orario"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi esercitazione a Monza per calamità ed esondazioni

MonzaToday è in caricamento