Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Meda / Via Zara

Nudo e armato di spranga devasta auto e aggredisce tre persone poi precipita: gravissimo

L'uomo è stato soccorso in codice rosso da un'ambulanza e ricoverato in prognosi riservata all'ospedale San Gerardo di Monza

Attimi di paura a Meda giovedì sera. Un uomo di 44 anni, italiano, Michele L., piccolo imprenditore titolare di una impresa di pulizie, è sceso in strada in via Zara, nudo, con in mano una spranga.

Poco prima delle 21 l’uomo, probabilmente in preda a uno stato di grave alterazione psicofisica dovuto all'assunzione di cocaina, sarebbe uscito dal suo appartamento, dove aveva già costretto alla fuga la moglie e i suoi figli. In preda forse a un raptus ha devastato cinque auto in sosta appartenenti ad alcuni condomini, poi ha aggredito due persone e un carabiniere. Prima ha colpito un 72enne che è stato soccorso in codice verde con policontusioni ed escoriazioni alla schiena e trasferito in ospedale a Desio, poi un secondo residente, raggiunto da diversi colpi al piede sinistro, e infine un carabiniere di Paderno Dugnano colpito a una mano e dimesso con ventuno giorni di prognosi.

Guarda il video

Insieme ai mezzi del 118 sul posto sono accorsi i carabinieri che hanno tentato di immobilizzare il 44enne. L'uomo per sfuggire all'arresto ha scavalcato un giardino condominiale e si è introdotto in uno stabile dove si è lanciato nel vuoto da un parapetto nella discesa del corsello dei box, precipitando al suolo.

Soccorso in codice rosso da un'ambulanza, il 44enne è stato trasferito in gravissime condizioni all’ospedale San Gerardo di Monza dove è ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione a causa di un trauma cranico maggiore.

La testimonianza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nudo e armato di spranga devasta auto e aggredisce tre persone poi precipita: gravissimo

MonzaToday è in caricamento