rotate-mobile
Cronaca

Due medici brianzoli nei guai con il Fisco: visite private nascoste alle Asl

I professionisti, uno dipendente dell'Azienda Ospedaliera di Parma e l'altro di Monza, sono stati denunciati per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato

Nonostante fossero assunti con un contratto di esclusiva due dirigenti medici brianzoli eseguivano visite e prestazioni anche private. I professionisti, uno dipendente dell’Azienda Ospedaliera di Parma e l’altro di Monza, sono stati denunciati per indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.

L’indagine è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Seregno, su attivazione del Nucleo Speciale Anticorruzione di Roma che ha vagliato la posizione dei due dirigenti medici. Secondo quanto è emerso dagli accertamenti, dal 2010 al 2015, i due avrebbero intascato illecitamente 280.000 euro. Sono state avviate le procedure di recupero del denaro percepito e a uno dei due dirigenti medici è stato anche sequestrato un immobile il cui valore di mercato equivale all’illecito percepito per le prestazioni.

Dagli accertamenti sono emersi compensi non dichiarati al fisco per circa 160.000 euro derivanti dalle attività a regime privato esercitate dai professionisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due medici brianzoli nei guai con il Fisco: visite private nascoste alle Asl

MonzaToday è in caricamento