Cronaca

Due piccoli uccellini "impiccati" a testa in giù a un albero lungo la pista ciclabile

Due cittadini hanno dato l'allarme

Stavano percorrendo la pista ciclabile del canale Villoresi in sella alle loro biciclette quando si sono imbattuti in uno spettacolo raccapricciante. Lea e Stefano, questo il nome dei due cittadini che domenica scorsa hanno tentato di salvare la vita ai due uccellini, hanno visto due merli, entrambi molto giovani, appesi al ramo di un albero fuori dal nido, a testa in giù e con le zampette legate insieme con un filo di nylon.

Il salvataggio

I due piccoli erano immobili, in precarie condizioni, e respiravano a fatica. Il recupero non è stato facile perché è stato necessario ricorrere a una scala e poi si è tentato di rianimare gli uccellini alimentandoli con carne trita di manzo e acqua. Arrivati al canile di Monza in Via San Damiano 21, le condizioni di uno dei merli si sono purtroppo aggravate e non ce l'ha fatta, mentre l'altro, portato in una struttura idonea, per fortuna sta bene.

Il commento dell'Enpa

“Chiunque sia stato l'autore di un gesto così crudele, anche se solo per una bravata, almeno con un uccellino non è riuscito nel suo intento; l'amore per gli animali di Lea e Stefano ha per fortuna avuto la meglio!” hanno fatto sapere dall’Enpa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due piccoli uccellini "impiccati" a testa in giù a un albero lungo la pista ciclabile

MonzaToday è in caricamento