Seguita fino a casa da due finti carabinieri, ragazza riesce a chiedere aiuto

I fatti, denunciati in caserma, sono avvenuti a Mezzago. Indagano i carabinieri della compagnia di Vimercate

Foto da archivio

E' stata seguita fino a casa da due uomini vestiti da carabinieri e quando ha cercato riparo tra le mura della sua abitazione, chiudendo la porta, i finti militari l'hanno minacciata, intimando di aprire per permettere loro di eseguire una perquisizione.

E' successo a Mezzago, comune della Brianza Vimercatese, dove una giovane di ventisei anni ha avuto la prontezza di non lasciarsi intimidire e ha preteso di verificare l'identità dei sedicenti carabinieri, chiedendo il distintivo.

L'episodio è avvenuto nei giorni scorsi e la segnalazione dell'accaduto, per allertare gli altri residenti del comune, è prontamente circolata sui social. Dell'accaduto poi sono stati informati anche i carabinieri, quelli veri, che hanno raccolto la denuncia e che ora indagano sul fatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento