Sorpresi e arrestati mentre caricano 15 kg di droga sul furgone

In manette sono finiti due quarantenni. Gli arresti sono stati eseguiti a Milano dai carabinieri dell'Aliquota Operativa dei militari di Vimercate. La droga sequestrata avrebbe fruttato 150mila euro

La droga sequestrata

Teneva in mano i sacchi neri, dando prova di essere un abile attore e fingendo ghigni di sofferenza mentre trasportava le confezioni, per far credere che dentro i sacchi ci fosse del cemento.

All'interno però c'era della droga e anche tanta. Due uomini sono stati pizzicati dai militari della Aliquota Operativa dei carabinieri di Vimercate a Milano, mentre caricavano su un furgone quindici chili di marijuana probabilmente appena consegnati e nascosti in un box di via Rinucci. 

Prima è finito in manette un romeno di 38 anni che faceva da spola tra la rimessa e il furgone posteggiato in via Popoli Uniti trasportando i sacchi. Poi è stata la volta del complice italiano, un 42enne, L.G.S., residente a Barlassina, sulla carta operaio pregiudicato che invece si trovava all'interno del cassone in attesa del carico.

I militari di Vimercate durante un servizio di osservazione mirato al contrasto dei reati connessi al traffico di droga si sono spinti oltre i confini della Brianza e hanno tenuto d'occhio i due nel pomeriggio di martedì. Proprio mentre i malviventi stavano ultimando le operazioni di carico della sostanza stupefacente, intorno alle 15, è scattato il blitz. I carabinieri in abiti borghesi hanno prima immobilizzato il romeno fuori dal box di cui custodiva la chiave nelle tasche e poi si sono presentati dietro il portellone del cassone del furgone intestato al 42enne brianzolo. Quando l'uomo si è voltato e ha teso la mano aspettandosi di caricare l'ennesimo sacco di droga invece ha trovato i carabinieri. 

Nel box dell'adiacente via Rinucci era custodita una valigia, ormai quasi vuota, dove la droga era stata stipata in sacchetti di plastica sottovuoto per un totale di circa 15 kg di sostanza stupefacente che, rivenduta sul mercato nero al dettaglio, avrebbe fruttato circa 150mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La perquisizione è proseguita nell'abitazione del 42enne italiano a Barlassina dove i carabinieri hanno rinvenuto 10.670 euro in contanti. Entrambi sono stati arrestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, impennata di contagi in un giorno in Brianza: i numeri a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento