Milano-Meda, interventi urgenti di manutenzione saranno effettuati da Pedemontana

L'accordo tra la Provincia di Monza e Brianza e la Società Autostrada Pedemontana Lombarda Spa è stato raggiunto in Prefettura nei giorni scorsi

Un intervento lungo la Milano-Meda

La controversa questione relativa alle competenze lungo la superstrada Milano-Meda, sollevata più volte dal presidente della Provincia Gigi Ponti, pare essere in parte stata risolta.

A occuparsi in via straordinaria della manutenzione del tratto, del rifacimento di parte del manto stradale e della sistemazione con annesso sfalcio dell'erba sarà infatti la società Autostrada Pedemontana Lombarda Spa. L'accordo tra i vertici della nuova Autostrada e la Provincia di Monza e Brianza è stato raggiunto nei giorni scorsi in Prefettura a Monza grazie alla collaborazione del prefetto Giovanna Vilasi. Alla Società Autostrada Pedemontana Lombarda Spa spetterà, alla luce del fatto che la nuova arteria stradale ha dirottato parte del traffico lungo la superstrada, la gestione e il finanziamento di alcuni interventi per garantire la sicurezza della viabilità nel tratto della ex SS35 della provincia di Monza e Brianza. La disponibilità dimostrata dai veritici della società e la collaborazione dell'ente provinciale hanno consentito di predisporre già un primo cronoprogramma degli interventi per un totale di circa 80mila euro. 

I lavori inizieranno a breve e riguarderanno il rifacimento di alcuni tratti del manto stradale fortemente danneggiati e lo sfalcio della vegetazione in entrambe le carreggiate laddove questa impedisca una corretta visibilità agli automobilisti e nasconda i cartelli di segnaltica stradale. 

“Ringrazio il Prefetto Vilasi che si è presa a cuore il tema della sicurezza della Milano-Meda" ha fatto sapere il presidente della Provincia Gigi Ponti. "Il suo intervento diretto consente di mettere in campo i primi lavori urgenti che rappresentano una boccata di ossigeno per una situazione di emergenza che dura da troppo tempo”.

A indicare alla Società le priorità di intervento per la prima fase di lavori nel tratto sarà proprio l'ufficio tecnico dell'ente. “Gli interventi in programma coprono una parte di quanto avevamo stimato per ripristinare condizioni sicure di percorrenza: un pacchetto di interventi che si aggira intorno ai 1.100.000 euro” ha concluso il Presidente.

Al di là dell'aspetto burocratico ed economico però a preoccupare i vertici della provincia di Monza e Brianza è soprattutto il fenomeno dell'abbandono abusivo di rifiuti lungo la carreggiata che purtroppo è in aumento. Per affrontare la criticità Ponti suggerisce l'adozione di misure idonee. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento