rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Villa Reale

Ladro tenta di rubare la bici: il custode lo filma e lo fa scappare (a mani vuote)

A sventare il furto Mimmo l'egiziano, il noto custode della palazzina nel quartiere musicisti di Monza

Il ladro aveva addocchiato una bella bicicletta nuova, legata a un palo della luce. Pensava sarebbe stato un gioco da ragazzi rubarla la sera; ma non aveva fatto i conti con Mimmo l'egiziano il famoso custode salito alla ribalta delle cronache per aver sventito decine di furti nelle palazzine a ridosso dell'ospedale San Gerardo di Monza.

E così è stato anche nella serata tra sabato 6 e domenica 7 novembre. Mimmo, terminato l'orario di lavoro e dopo cena, come sempre fa, era sceso in strada a monitorare la situazione nelle vie del suo quartiere. Un'abitudine che ormai porta avanti da molti anni, spesso accompagnandosi con qualche amico o qualche altro custode del rione.

E proprio durante un giro in via Rovani si è imbattuto in un uomo che stava tentando di rubare una bicicletta legata a un palo della luce. "Senza farmi vedere ho iniziato a fargli un video con il telefonino - racconta Mimmo -. Poi quando mi sono reso conto che stava per rompere il lucchetto gli sono corso incontro".

A quel punto è iniziato un battibecco, sono volate parole grosse e Mimmo ha subito tirato fuori il cellullare. "L'ho avvisato che stavo per chiamare la polizia. Non appena ho iniziato a comporre il numero il ladro è fuggito, lasciando lì la bicicletta. Poi ho scoperto che la bici era di un ragazzo che era venuto a trovare un amico in una delle palazzine del rione. Una bici dal valore di diverse centinaia di euro che i genitori gli avevano appena regalato. Il ladro era un italiano di circa 55 anni".

Mimmo l'egiziano ha poi inviato il video del tentativo di furto alle forze dell'ordine, fornendo un dettagliato identikit della persona che stava per rubare le bicicletta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro tenta di rubare la bici: il custode lo filma e lo fa scappare (a mani vuote)

MonzaToday è in caricamento