rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca / Seregno

"Vengo sotto casa e ti taglio la gola", minaccia i carabinieri: nei guai 36enne

A chiedere l'intervento dei militari dell'Arma era stata la compagna, spaventata perché l'uomo - ubriaco - la minacciava. Già a giugno la coppia si era resa protagonista di un analogo episodio in Brianza

Quando ha visto arrivare una pattuglia dei carabinieri, fuori di casa, ha iniziato a inveire contro i militari e a minacciarli di morte. "Ti vengo a prendere a casa a te e tuo figlio e vi taglio la gola” avrebbe detto il 35enne calabrese che la notte scorsa, a Seregno è stato arrestato per minaccia a pubblico ufficiale. A chiamare il 112 era stata la compagna che, spaventata, aveva chiesto l'intervento delle forze dell'ordine perchè il 35enne - ubriaco secondo quanto riferito - avrebbe cercato di entrare in casa con insistenza minacciandola. 

E all'arrivo dei carabinieri la situazione è degenerata. Sul posto è giunta una gazzella del Nucleo Radiomobile dei carabinieri della compagnia di Seregno con gli operanti che sono stati avvicinati e minacciati di morte. "Con una paziente opera di mediazione, i militari sono riusciti a riportare la situazione alla calma" spiegano dal comando provinciale dell'Arma di Monza e Brianza. L’uomo è stato quindi fermato e denunciato per minaccia a pubblico ufficiale. 

La coppia era una "vecchia" conoscena dei militari: già a giugno i due erano finiti nei guai per aver minacciato i carabinieri, paventando di dar fuoco alla pattuglia dell'Arma che li aveva fermati per un controllo e di ricorrere a "pistole e mitragliette". In quell'occasione a essere raggiunta da una denuncia era stata la donna che era arrivata anche a prendere a pugni il cofano dell'auto d'ordinanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vengo sotto casa e ti taglio la gola", minaccia i carabinieri: nei guai 36enne

MonzaToday è in caricamento