rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca San Giuseppe / Via Gerolamo Borgazzi

"Ti uccido", minaccia con un coltello da cucina la moglie: arrestato marito violento

L'intervento della polizia di Stato giovedì sera in via Borgazzi: l'uomo era già stato denunciato dalla donna due volte e ad agosto era finito in carcere

Anni di violenze, vessazioni e maltrattamenti, due denunce a suo carico presentate dalla moglie e un arresto meno di sei mesi fa. Uscito dal carcere con la promessa di cambiare il 48enne violento è tornato a essere lo stesso di prima e giovedì sera, tornato a casa ubriaco, durante l'ennesima lite scoppiata per futili motivi, ha aggredito la moglie e l'ha minacciata di morte di con un coltello.

A chiedere aiuto ai poliziotti e a far arrestare il padre dei sui figli è stata la stessa vittima che, spaventata, intorno alle 23.30, giovedì sera ha chiesto aiuto agli agenti del commissariato di viale Romagna.

Quando i poliziotti sono arrivati nell'appartamento di via Borgazzi della coppia, una famiglia originaria dello Sri Lanka, insieme ai coniugi in casa hanno trovato anche quattro figli minori, tra i cinque e i quindici anni, costretti ad assistere alla scena. Il marito aveva tra le mani un coltello da cucina e minacciava di morte la donna. I poliziotti lo hanno disarmato e hanno cercato di ricostruire l'accaduto. La vittima, 47 anni, ha raccontato di violenze pregresse e continuate negli anni e il marito è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Il 48enne già lo scorso agosto era stato arrestato dai carabinieri per la stessa condotta violenta in famiglia e a suo carico sono emerse due pregresse denunce presentate dalla moglie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti uccido", minaccia con un coltello da cucina la moglie: arrestato marito violento

MonzaToday è in caricamento