Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Largo Giuseppe Mazzini

Ragazzina scappa dalla comunità, dopo due giorni chiede aiuto a Monza

La 14enne lunedì mattina ha fermato un agente della polizia locale e chiesto aiuto: si era allontanata domenica da una comunità di Busto Arsizio

Per due giorni ha vagato, da sola, tra le province di Varese, Milano e Monza e Brianza, senza sapere dove andare, dove dormire e cosa mangiare, decisa soltanto a non farsi trovare. Alla fine però la ragazzina, 14 anni, ha scelto di chiedere aiuto.

E' successo a Monza lunedì mattina quando la minorenne, italiana, allontanatasi volontariamente dalla comunità "Il Girotondo" di Busto Arsizio domenica mattina, ha fermato un agente della polizia locale in centro e ha detto di essere stanca e affamata. La ragazza ha avvicinato l'agente intorno alle 13.30 di lunedì in Largo Mazzini, nel centro del capoluogo brianzolo, esortata da un gruppo di coetanei che erano con lei.

La ragazzina ha spiegato di essere scappata dalla comunità domenica mattina e di aver dormito fuori e non aver mangiato nulla da momento del suo allontanamento perchè era senza soldi. Prima di accompagnarla in comando la polizia locale si è assicurata che la giovane stesse bene e l'agente si è premurato di offrirle un cappuccino e un panino per placare la fame. Negli uffici di via Marsala la ragazzina è stata ascoltata dal personale in servizio che ha contattato la struttura da cui si era allontanata. La comunità, domenica mattina, aveva regolarmente sporto denuncia di scomparsa alle forze dell'ordine.

Sui motivi del suo allontanamento la ragazzina non ha voluto dare spiegazioni e ha detto solo di aver trascorso del tempo con un compagno di scuola residente a Vimercate. Secondo quanto hanno reso noto dalla comunità, la ragazzina non aveva mai manifestato segni di disagio o volontà di allontanarsi prima di domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina scappa dalla comunità, dopo due giorni chiede aiuto a Monza

MonzaToday è in caricamento