Perdita di monossido di carbonio in un'abitazione di Seregno: grave una donna

È successo nella giornata di martedì in via Enrico De Nicola, sul posto vigili del fuoco e 118

Immagine repertorio

Una donna di 61 anni costretta al ricovero in ospedale. Un'abitazione evacuata. E vigili del fuoco e ambulanze sul posto per controllare che la situazione non precipitasse. Attimi di paura nella giornata di martedì 8 gennaio in via Enrico De Nicola a Seregno, teatro di una perdita di monossido di carbonio. 

Tutto è accaduto intorno alle 12,15 e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118. La donna è stata tratta in salvo e accompagnata d'urgenza  prima al pronto soccorso dell'ospedale di Desio, poi al San Gerardo di Monza dove è stata trasferita nella camera iperbarica. Secondo quanto trapelato pare avesse una percentuale di monossido del 36%. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Desio che hanno sigillato la perdita che pare essere stata causata da una caldaia difettosa.

Monossido, cinque persone intossicate a Barlassina

Sempre nella serata di martedì 8 gennaio cinque persone sono rimaste intossicate dal monossido di carbonio in via Gattinoni a Barlassina. L'allarme è scattato intorno alle 22 e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Fortunatamente in questo caso non ci sono state gravi conseguenze: sono stati tutti accompagnati al pronto soccorso degli ospedali di Desio e Niguarda in codice giallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento