Anziani in aumento, uno su 4 ha più di 65 anni

Gli ultra sessantacinquenni sono il 23,3% della popolazione, e sono aumentati del 33% negli ultimi 12 anni; una analoga tendenza all’incremento si registra per gli ultra ottantacinquenni

MONZA - E’ on line sul sito del Comune, ed è stato elaborato dall’Ufficio statistica, lo studio sulla presenza degli anziani a Monza. Gli ultra sessantacinquenni sono il 23,3% della popolazione, e sono aumentati del 33% negli ultimi 12 anni; una analoga tendenza all’incremento si registra per gli ultra ottantacinquenni, che nel 2021 arriveranno a essere il 4,2% della popolazione residente. Nel 37,4% delle famiglie monzesi è presente un anziano, mentre gli anziani che vivono soli sono 8.151 (nel 2003 erano 2.340). L’importo medio mensile delle loro pensioni è di 1.113,37 euro.
 
Dallo studio emerge come la rete di relazioni delle persone anziane incida fortemente sulla loro capacità di reagire alle diverse forme di disabilità: più alto è il numero di legami affettivi, più vengono soddisfatte le esigenze di benessere dell’anziano. Infatti, a parità di età e di perdita di autonomia, solo il 20% di chi è accudito da un familiare manifesta segni di perdita di reattività, e diventa totalmente dipendente, a fronte di un 75% di chi vive solo e non ha altri legami forti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento