Il comitato non ci sta: "Via l'Autodromo, il Parco torni alle origini"

"Non di colpo, progressivamente" - spiega Bichi Montrasio, la rossa pasionaria del comitato Antonio Cederna - "ma bisogna riparare allo scempio di 90 anni fa". Ma nel mirino c'è anche il Golf: "Si trova in uno spazio pubblico, ma è stato requisito da 700 ricchi". Ecco cosa vogliono

Bianca "Bichi" Montrasio e Giorgio Majoli

MONZA - Ce l'hanno con l'Autodromo, con il Golf e con chi non rispetta il Parco. Ma non chiamateli integralisti. "Vogliamo solo riparare un danno che è stato commesso 90 anni fa" spiega Bichi Montrasio, presidentessa del Comitato Antonio Cederna. La pasionaria monzese ne ha per tutti: per il Comune ("Che bello se il sindaco, che abita qui vicino, venisse a questa riunione ad ascoltarci"), con Sias ("Le società concessionarie fanno quello che vogliono all'interno di un'area protetta da vincoli ambientali"), con il Golf ("Hanno reso il parco cintato più grande d'europa quello più recintato di tutti, e questo per dare la possibilità di giocare a 700 persone straricche"). Nelle parole trasuda però amore per il polmone verde. Montrasio mostra  un giornale d'epoca ( anni '20) in cui la costruzione dell'Autodromo veniva già osteggiata in un lungo editoriale, assieme a foto dello scempio compiuto dai tifosi durante il Gran Premio. "Ma non sono i supporter i responsabili, sa che molti di loro non sanno nemmeno di trovarsi in un parco storico? Per questo negli anni passati abbiamo cercato di informarli".

TURISMO SLOW - E' un bilancio alternativo del GP quello presentato stamane dal Comitato, che vuole tornare - "progressivamente" - a restaurare l'aspetto originale del Parco. Tradotto: via tutto, a partire dall'Autodromo. "Non ci opponiamo a salvaguardare alcune parti a mo' di memoria, ma il circuito è stato uno scempio ingegneristico sin dal principio, a cominciare dalle paraboliche: pensi che non ci si può nemmeno correre!".

Le questioni affrontate da Montrasio sono però più ampie, e riguardano la scoperta di Monza come città modello di  un turismo slow, più che mordi e fuggi. "Ma per farlo mancano politiche culturali che spalmino la presenza su tutto l'arco dell'anno, ad esempio creando dei festival che richiamino pubblico da fuori".

COSA VOGLIONO  - Le richieste del Comitato sono sintetizzate dallo slogan "Non biglietti ma progetti", in riferimento alla polemica sui ticket gratuiti a politici e notabili di cui Monza Today vi ha parlato nei giorni scorsi. "Più che andare al Gran Premio, crediamo che politici e assessori debbano occuparsi dei progetti volti a riqualificare le valenze storiche, culturali e artistiche della Villa e dei Giardini che giacciono da tempo inattuati". Qualche esempio? "Il museo di botanica alla Villa Mirabellino, finanziato negli anni '90 e poi dimenticato, come il complesso che dovrebbe ospitarlo, che celebra il primo quindicennio di totale abbandono". Poi c'è l'abbattimento delle curve sopraelevate, "fatiscenti e pericolose, oltre che previsto da diversi strumenti urbanistici". Infine l'abbattimento delle recinzioni del Golf Club e la loro sostituzione con essenze arboree che consentano il passaggio del pubblico entro percorsi definiti, "come avviene nei moderni impianti pubblici". Il comitato chiede inoltre lo scorporo del fontanile della Roggia Pelucca dal tracciato, che comporterebbe il sacrificio di una buca. Ultime richieste di quella che è una visione a tutto tondo, sono la presentazione di un piano di zonizzazione acustica - i cui capisaldi normativi sono stati illustrati  dall'architetto Giorgio Majoli - e un rinegoziazione delle concessioni per Golf (durata 14 anni, scade nel 2022) e per l'Autodromo (durata 19 anni, scadenza 2027).  
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento