Monza, i 25 anni della “Coppa Giove”

Presentata l'edizione 2013 del torneo di pallacanestro giovanile istituito nel 1988 in memoria di Alberto Giove, cestista della Gerardiana scomparso prematuramente. Parteciperanno dodici squadre Under 13 tra cui spiccano l'Armani Jeans Milano e due selezioni lituane

Monza, presentata la 25° "Coppa Giove".

MONZA - Da 25 anni Gerardiana e Forti e Liberi organizzano la “Coppa Giove”, in ricordo di Alberto Giove, giovanissimo cestista della Gerardiana morto nel 1988 a causa di un terribile incidente sciistico.

Alla manifestazione, sin dalle prime edizioni, partecipano i rappresentanti della miglior pallacanestro giovanile italiana ed europea. Anche quest’anno non sarà da meno.

Il torneo, che si disputerà da giovedì 13 giugno a domenica 16 presso le palestre Forti e Liberi e Nei di Monza, vedrà la partecipazione di dodici squadre Under 13 tra cui spiccano l’Armani Olimpia Milano e due selezioni lituane che rappresentano la Sarunas Marciulonis Academy, scuola basket fondata dall’ex fenomeno del basket medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Barcellona ’92.

Saranno loro a contendersi il torneo insieme alla Forti e Liberi Monza, l’Orobica Basket Bergamo, l’Azzurri Niguardese, Basket Bernareggio, Aso San Rocco ,Urania Basket, Piacenza e Gerardiana.

Il presidente della Provincia, Dario Allevi è intervenuto durante la conferenza stampa.
“Tra il 2007 e il 2009 sono stato assessore allo sport a Monza - ha ricordato -. A questa iniziativa, nata grazie al grande cuore della famiglia Giove, sono particolarmente legato perché è un torneo basato sull’amicizia. Il nostro territorio ama lo sport ed è molto accogliente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un  emozionato Antongiulio Giove, fratello di Alberto, ha sottolineato l’importanza dell’evento.
 “Tutto, all’inizio, è nato sulla spinta emotiva. Oggi, a farci andare avanti, è la certezza che questo torneo è riuscito a farsi apprezzare e si è radicato. ‘Siamo un po’ in crisi, ma un contributo non ve lo faccio mancare, perché il ‘Giove’ deve continuare la sua attività’, mi hanno detto tanti degli amici a cui mi sono rivolto quando abbiamo fatto ripartire la macchina organizzativa. Abbiamo con piacere rinnovato la collaborazione con l’Aido, che da sempre ci sostiene. E adesso siamo pronti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento