Croce Rossa: un 2011 da record, + 40% di avanzo a bilancio

Duecentocinquantamlia euro di attivo per il Comitato Provinciale di Monza e Brianza, grazie al 118 ma anche ai corsi e alla generosità dei cittadini. Con un obiettivo: la nuova sede

Foto di gruppo del Comitato Provinciale di Monza e Brianza


Un avanzo di amministrazione di oltre 250.000 euro, con un aumento del 40% rispetto al 2010: questo il dato principale emerso  dal bilancio annuale del Comitato Provinciale della Croce Rossa. "Un ottimo risultato da parte di un Comitato che negli anni è stato capace di sistemare il bilancio,  migliorare i servizi già presenti sul territorio e inaugurarne di nuovi, come il progetto di Disostruzione Pediatrica e il trasporto pazienti oncologici" commenta Mirko Damasco, commissario del Comitato Provinciale. Prossimo obiettivo, la nuova sede: la notizia di oggi è che sarà in via Correggio, vicino alla Casa del Volontariato.

Più che quadruplicata la quota di avanzo disponibile, sulla quale non gravano vincoli e che potrà quindi essere liberamente reinvestita nello sviluppo delle attività e  per acquistare mezzi e attrezzature.  Il saldo entrate - uscite è estremamente positivo, con un attivo di 75.000 euro: si tratta di un dato ancor più incoraggiante perchè è un'inversione di tendenza rispetto al disavanzo registrato nel 2010  e dovuto agli investimenti effettuati. I maggiori ricavi, questo è emerso nel corso dell'assemblea dei soci, derivano dal servizio di emergenza 118, che da solo è valso mezzo milione di euro. Ma ci sono anche i corsi di primo soccorso organizzati e la generosità dei cittadini che ha portato  quasi 55.000 euro nella casse della CRI. La spesa di maggior conto è invece l'affitto della sede di via Piave (36.000 euro annuali).

Molto soddisfatto anche Alberto Cartasegna, responsabile della Commissione Bilancio. "Risultati impressionanti, dovuti alla complessa operazione di pulizia dei conti avviata nel 2008 col cambio del vertice locale: i debiti residui del Comitato sono passati negli anni dagli oltre 400.000 euro del 2006 ai soli 25.000 registrati a fine 2011". Dalla sede fanno notare che anche quest’anno la CRI di Monza non ha ricevuto fondi né dal Comitato Centrale di Roma né da altri Enti e Organi della Pubblica Amministrazione: il risultato è quindi interamente frutto dell’attività svolta dai soci sul territorio e della generosità della popolazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento