Il Pdl sfila per i marò. Mantica: "Dobbiamo riportarli in Italia, sono innocenti"

Centinaia di persone alla fiaccolata in centro a sostegno dei due marò con critiche a Monti ("Con il governo Monti non c'è sovranità") ed elogi al ruolo delle forze armate nel mondo. Frassinetti: "A Milano un problema esporre la foto"

La fiaccolata del Pdl per i due marò

Centinaia di persone hanno partecipato venerdì sera alla fiaccolata in centro organizzata dal Pdl a sostegno dei marò italiani detenuti in India. Guidati dallo "stato maggiore" del Pdl, tra cui Dario Allevi, Roberto Alboni, Stefano Carugo, Pierfranco Maffè, Alfredo Mantica e Martina Sassoli, hanno sfilato per le vie centrali partendo da viale Italia e arrivando fino al tribunale. "Un simbolo - ha detto Alboni alla fine - di quello che vogliamo per i nostri soldati: giustizia".

Durante il corteo sono stati scanditi slogan per i marò ("Liberi subito"), conditi da qualche attacco al governo ("Con il governo Monti non c'è sovranità") e dall'inno d'Italia. Alla manifestazione hanno partecipato anche alcuni soldati della folgore.

Alboni ha sottolineato l'importanza di manifestazioni come queste per tenere alta l'attenzione sulla vicenda dei due soldati e ha attaccato l'India: "E' improponibile che uno stato civilizzato come l'India non possa rilasciare i marò perché ci sono le elezioni di mezzo".

LA FINE DELLA MANIFESTAZIONE (CLIP)

Per Alfredo Mantica "i marò sono innocenti e non hanno commesso alcun atto ostile verso l'India". Poi un attacco al governo Monti, tra gli applausi: "Un altro governo non si sarebbe comportato così, chi ha sbagliato se ne assumerà le sue responsabilità". Ha poi sottolineato che la strada per far tornare in Italia i due soldati non è facile e per questo le manifestazioni dovranno continuare: "Dobbiamo far loro sapere che li aspettiamo a casa come nostri fratelli".

MANTICA: "SONO INNOCENTI" (CLIP)

Paola Frassinetti ha sottolineato la differenza tra Monza e Milano: "Nella mia città, col sindaco Pisapia, esporre una foto è stato un problema. Qui c'è tutt'altro spirito. Sia da monito su cosa succede quando vince la sinistra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sabato mattina una rappresentanza dei paracadutisti di Monza ha consegnato al prefetto due lettere, una per Mario Monti e una per i due marò. Si tratta di una iniziativa nazionale dell'associazione paracadutisti, che ha fatto la stessa cosa in tutte le prefetture d'Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grande caldo e temporali: a Monza scatta l'allerta meteo della protezione civile

  • Tampone obbligatorio per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta e Spagna: come richiederlo

  • Un malore lo sorprende: muore a 43 anni Gianluca De Martino, volto noto del calcio giovanile

  • Tragico tuffo in piscina mentre è in vacanza: 40enne batte la testa e muore

  • Coronavirus, vacanze o viaggi all’estero e "quarantena": ecco le regole fino al 7 settembre

  • Che cosa fare nel weekend di Ferragosto per chi resta a Monza e Brianza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento