Monza, pedofilo online: arrestato 22 enne brianzolo

Rete sempre più pericolosa per i minori. Una ragazza di 14 anni minacciata da un giovane di 22 via Internet: è stato arrestato dalla Polizia Postale grazie all'indirizzo IP da cui si collegava

MONZA - Un'accusa pesantissima: aver minacciato una quattordicenne per costringerla a mostrarsi nuda sul web. Questo il capo d'imputazione che ha portato al fermo di un 22 enne residente in provincia, arrestato dalla Polizia Postale  e delle Comunicazioni per la Lombardia per reati inerenti la pornografia minorile. Le indagini sono partite sette mesi fa, a novembre del 2011: gli agenti sono riusciti a risalire all'abitazione del giovane tramite l'indirizzo IP che usava per collegarsi a Internet. Nel mirino era finita una ragazzina di 14 anni.

Ma non era l'unica: stando a quanto si apprende, richieste ci sarebbero state nei confronti di altre ragazzine, di età anche inferiore. L'uomo avrebbe anche piazzato telecamere nascoste in bagni e spogliatoi femminili per rubare immagini. Una storia che fa riflettere. Resta sul tavolo la domanda su cosa ci facessero in rete potenziali vittime così giovani. La Polizia Postale ha più volte messo in guardia dai pericoli connessi all'utilizzo di cellulari e web da parte dei minori: oltre ai ricatti a sfondo sessuale e allo stalking online, ci sono anche il bullismo  e le minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Zona rossa, ecco l'elenco delle attività e dei negozi aperti e quelli chiusi in Lombardia

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento