Rapinata la farmacia di viale Libertà, malviventi presi

Avevano nascosto il bottino del colpo sotto il materasso e lì i carabinieri hanno trovato anche i vestiti usati per la rapina

Il bottino sequestrato dai carabinieri

Una rapina alla farmacia di viale Libertà a Monza mercoledì mattina e il bottino ritrovato poco dopo, in casa del presunto responsabile, nascosto alla vecchia maniera: sotto il materasso.

I 250 euro circa, il bottino del colpo, era tutto lì insieme alla sciarpa e alla felpa con cappuccio, i vestiti utilizzati per la rapina.

La pistola utilizzata per il colpo è invece stata trovata dopo una perquisizione presso l’abitazione del complice del malvivente che al momento dell’arrivo dei carabinieri si trovava nella casa del principale sospettato.

L’uomo teneva nascosta la pistola sotto il lavabo e si tratta di una scacciacani modificata e resa così un’arma a tutti gli effetti.

A finire in manette sono stati così due uomini, disoccupati ed entrambi pregiudicati.

Si tratta di un 45enne monzese, accusato di rapina aggravata e detenzione di arma clandestina e di un uomo di qualche anno più giovane, ritenuto responsabile di favoreggiamento personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento