Rapito e chiuso nel bagagliaio: brutta avventura per un corriere

L'uomo, un 39 enne di origine straniera, è stato sequestrato in via Cavallotti, vicino al centro di Monza nella mattinata di lunedì

MONZA - Rapito, chiuso nel bagagliaio e trasportato a Seveso. Lì è stato lasciato nei pressi delle ferrovia. Se l'è vista brutta lunedì mattina il corriere di un grossista farmaceutico nel corso del suo giro di consegne in Brianza. Il fatto è accaduto a Monza, in via Cavallotti: l'uomo, un 39 enne, sarebbe stato fermato da un'auto con a bordo tre individui, uno dei quali si è impossessato del furgone. I corrieri riforniscono giornalmente le farmacie di medicinali, compiendo un giro due o tre volte al giorno per rimpiazzare le specialità mancanti. Alcuni farmaci hanno un fiorente mercato nero: tra questi i farmaci contro le disfunzioni erettili come il Viagra, il Cialis e il Levitra ma anche gli ansiolitici e gli antidepressivi. Questo potrebbe spiegare il furto da parte della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento