"Sistema Sesto", la Procura chiede il rinvio a giudizio per sette

Il Tribunale ha firmato la richiesta per Pasqualino Di Leva, Marco Magni, Luigi Zunino e altre quattro persone tra cui anche Piero di Caterina. Corruzione e false fatturazioni le accuse a vario titolo

La Procura di Monza ha chiesto il rinvio a giudizio per Pasqualino di Leva, l'architetto Marco Magni a altre cinque persone, tra cui l'immobiliarista Luigi Zunino e gli imprenditori Giuseppe Pasini e Piero di Caterina. Tutti erano indagati nell'ambito dell'inchiesta dei pubblici ministeri monzesi Walter Mapelli e Franca Macchia sul presunto "Sistema Sesto".  Le indagini sono partite l'estate scorsa e riguardano anche il responsabile dello sportello edilizia del Comune di Sesto San Giovanni Nicoletta Sostaro e Giovanni Camozzi. I reati contestati a vario titolo sono corruzione e false fatturazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La data fissata è quella del 13 giugno: per una curiosa coincidenza, quel giorno è fissato l'udienza relativa alla richiesta di giudizio immediato anche per l'ex assessore regionale all'Ambiente Massimo Ponzoni (Pdl). Nell'inchiesta sul "Sistema Sesto" e la riqualificazione dell'area ex Falck è coinvolto anche Filippo Penati (Pd): le indagini sull'ex sindaco di Sesto e consigliere regionale sono ancora in corso. Luigi Zunino è invece coinvolto anche nell'inchiesta sulle presunte tangenti al Pirellone assieme al presidente del Consiglio Regionale Davide Boni e al monzese Dario Ghezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Coronavirus: cosa succede se nel proprio condominio c'è una persona positiva?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento