menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I vandali colpiscono ancora: imbrattata la Torre Viscontea

Dopo le scritte sul portone della chiesetta di San Maurizio, adesso è la volta di tag sulla Torre Viscontea. Quello che rimane del vecchio castello e delle mura difensive fatte costruire dai Visconti tra il 1325 e il 1357 è stato preso di mira dai vandali

Vandali di nuovo in azione nel centro storico di Monza: dopo aver imbrattato nei giorni scorsi l’ingresso della chiesa della Monaca di Monza adesso è la volta della Torre Viscontea.
Favoriti dalla secca del Lambro gli imbrattatori si sono calati nel letto del fiume e hanno riempito la base dello storico monumento con tag e scritte illeggibili. Uno scempio anche sul muretto accanto riempito con analoghi scarabocchi.

Anche questa volta il fatto è stato immediatamente denunciato sui social con un post sulla pagina Facebook “Monza Segnalazioni” scatenando la rabbia e lo sdegno degli utenti. La Torre Viscontea è l’unico elemento rimasto del vecchio castello e delle mura difensive fatto costruire dai Visconti tra il 1325 e il 1357, poi abbattuto nel 1809. La Torre veniva utilizzata come prigione, dove venne rinchiuso per nove mesi anche il suo stesso costruttore Galeazzo Visconti.


Monza da anni è presa di mira dai graffitari che riempiono di scritte i muri, soprattutto del centro storico, ma vengono imbrattati anche edifici pubblici e monumenti. Nel 2012 si è costituito a Monza il gruppo Fight the writers: nato da un’idea del Rotary Club Monza Ovest il sodalizio si è poi allargato anche ad altri club di servizio, associazioni, e semplici cittadini. I volontari, oltre ad aver promosso a proprie spese numerose iniziative di pulizia dei muri, hanno anche intrapreso incontri di sensibilizzazione nelle scuole superiori della città per ricordare ai ragazzi l’importanza del rispetto del bene comune.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento