menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I vandali imbrattano il portone della chiesa della Monaca di Monza

Preso di mira il portone di ingresso e le colonne della chiesetta di San Maurizio. Si tratta dell'ennesimo episodio di vandalismo nella centralissima piazza Santa Margherita. I residenti lamentano schiamazzi e musica a tutto volume fino a tarda sera

I vandali non si fermano neppure di fronte al sacro e alla storia. Il portone e le colonne all’ingresso della chiesetta della Monaca di Monza sono state prese di mira dai vandali.

Il fatto è accaduto nel fine settimana: a finire nel mirino il portone di legno e le colonne di pietra della chiesetta di San Maurizio, in piazza Santa Margherita. Una chiesetta molto cara ai monzesi: lì dove oggi sorge la chiesa di San Maurizio prima sorgeva la chiesetta di Santa Margherita dove prese i voti Marianna de Leyva, divenuta suor Virginia De Leyva, più nota come la monaca di Monza.

Il gesto non è passato inosservato: immediata la denuncia sulla pagina Facebook “Sei di Monza se…” dove una residente ha denunciato una situazione intollerabile che ormai prosegue da tempo. La piazzetta, a due passi dalla via della movida e dal centro, è diventata luogo di ritrovo serale di molti ragazzi.

I residenti lamentano schiamazzi fino a tardi, musica a tutto volume, scritte sui muri della abitazioni private, abbandono dei rifiuti dopo serate di festa e l’utilizzo della strada anche come vespasiano. Situazioni che i residenti hanno già segnalato alle forze dell’ordine. Adesso l’ultimo episodio lo sfregio della chiesetta di San Maurizio.


Nella piazza sono presenti anche alcune telecamere: i residenti si augurano di poter risalire ai colpevoli proprio dalle immagini registrate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento