Meningite fulminante, perde la vita una 15enne di Meda

Aurora è arrivata all'osepdale di Desio dopo un lieve tamponamento. I medici hanno subito capito che il suo malessere derivava da qualcosa di ben più grave: immediato il trasferimento al San Gerardo, ma non c'è stato nulla da fare

MEDA – E’ arrivata ieri mattina all’ospedale di Desio, dopo essere rimasta ferita in un lieve tamponamento. Ma quando i medici l’hanno visitata, hanno subito capito che il suo malessere era causato da un male ben più grave: sospetta meningite fulminante.

Per tutta la giornata di ieri Aurora Zoia, 15 anni, studentessa di Meda, è stata ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Desio. La ragazza stava molto male: aveva la febbre molto alta, spasmi, tremori, una sudorazione elevata. Verso le 19.30 le sue condizioni erano così critiche che i medici si sono decisi a trasferirla d’urgenza al San Gerardo di Monza. Qui i sanitari le hanno assicurato le cure più efficaci. Nonostante ciò, la giovane verso le 20.30 è morta per uno shock settico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora i medici stanno ancora completando le ultime analisi. Ma il drammatico e rapidissimo decorso della malattia lascia ben pochi dubbi: a stroncare ad appena 15 anni la giovane ragazza sarebbe stata la meningite. L'Asl di Monza ha attivato la profilassi anti-meningite all’istituto superiore «don Milani» di Meda, dove la ragazza frequentava il secondo anno di ragioneria. Sotto profilassi anche i familiari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento