Tallio, morta anche la madre 87enne: salgono a tre i decessi per l'avvelenamento

La donna è deceduta nella notte in ospedale a Desio

Maria Gioia Pittana, 87 anni, è morta nella notte di venerdì all'ospedale di Desio. E' l'anziana madre di famiglia la terza vittima del misterioso avvelenamento che nelle scorse settimane aveva causato la morte prima della figlia, Patrizia Del Zotto, sessantadue anni e poi del padre, ex partigiano, Giovanni Battista Del Zotto. Le condizioni della donna di 87 anni erano apparse fin da subito molto critiche anche a causa dell'età e alle pregresse patologie croniche dell'anziana.

Le condizioni dell'intera famiglia erano apparse fin da subito molto gravi e padre, madre e le due sorelle erano state ricoverate in ospedale a Desio a causa di un avvelenamento da tallio dopo aver manifestato sinomi di malessere di ritorno da un periodo di vacanza a Varmo, in provincia di Udine. Dopo il decesso di Patrizia Del Zotto e del padre, con l'aggravarsi delle condizioni degli altri membri della famiglia di Nova Milanese, erano stati disposti accertamenti medici anche sugli altri membri della famiglia, compresi figli e consorti. 

In ospedale così era stato ricoverato anche il marito di Patrizia Del Zotto e la badante della famiglia. Mentre la Procura ha aperto un fascicolo e indaga per capire l'origine del misterioso avvelenamento, il bilancio delle vittime del tallio è salito e i decessi registrati in Brianza ad oggi sono tre. 

Intanto nei giorni scorsi i militari dell'Arma hanno campionato i filtri dell'impianto di condizionamento e l'acqua di residuo utilizzati durante il soggiorno nella casa di Varmo dalla famiglia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento