"Addio piccolo angelo", l'ultimo saluto a Silvia morta a vent'anni a Brugherio

A spezzare la giovane vita della ragazza un male sconosciuto

"Silvia da ieri è un angelo che ci guarda da lassù. Da quello spazio infinito che a noi, ancora umani, non è possibile conoscere. Dolce e fortissima figlia mia ti amerò per sempre e so che per sempre tu ci aiuterai a vivere qui".

Con queste parole mamma Manuela ha dato il triste annuncio della morte di Silvia, volata via a vent'anni a causa di una malattia sconosciuta. Silvia Tassinari, di Brugherio, è morta nella notte tra Pasqua e lunedì dell'Angelo. A portarla via e strapparla troppo presto all'abbraccio dei suoi cari e all'affetto degli amici è stato un male sconosciuto contro cui da qualche tempo aveva iniziato a lottare. 

Nonostante il tragico destino che ha dovuto affrontare Silvia ha voluto fare un ultimo gesto di generosità e ha donato i suoi organi per salvare altre vite: alla ragazza sono stati espiantati il fegato, il pancreas e i polmoni che permetteranno a chi ne ha bisogno di respirare e vivere il tempo che lei non ha avuto. 

L'ultimo saluto alla ragazza si è tenuto venerdì pomeriggio nella parrocchia San Bartolomeo. In tantissimi hanno voluto essere presenti per ricordare Silvia e salutarla per un'ultima volta. 

"Poi tutti voi potrete salutarla quando vorrete perchè lei è già in mezzo a noi, non visibile agli occhi ma visibile al cuore e ai pensieri" ha scritto Mamma Manuela. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento