menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Più della metà degli ospiti positivi al covid nella casa di riposo a Seveso e 6 morti

L’esito dei tamponi molecolari, eseguiti a tutti gli ospiti, ha rivelato 44 positività su 74

Sei morti per covid anche nella casa di riposo Padre Giovanni Masciadri a Seveso. A darne notizia è l’amministrazione comunale, con una nota di aggiornamento sull’emergenza coronavirus in città.

Nei giorni scorsi sei ospiti assistiti presso la Residenza Sanitaria Assistenziale di Via Giovanni Fantoni sono deceduti anche per “coronavirus” associato ad altre patologie. Per la precisione si tratta di 3 ospiti e di 3 pazienti che erano in valutazione quotidiana, quasi tutti paucisintomatici. L’esito dei tamponi molecolari, eseguiti a tutti gli ospiti, ha rivelato 44 positività su 74.

“I parenti sono stati informati e tenuti aggiornati quotidianamente” si legge nel comunicato. Da qualche settimana la struttura della Congregazione Suore Infermiere di San Carlo era stata chiusa alle visite in presenza ravvicinata: si poteva interagire con gli ospiti o tramite le videochiamate o attraverso la vetrata della portineria. Dalla comparsa della prima febbre sospetta sono stati messi in quarantena precauzionale i reparti, adottando le misure anti-Covid più stringenti (mascherine FFP2, camice, doppi guanti, disinfezione, isolamento). “A oggi la situazione è sotto controllo e gli ospiti della struttura sono in maggioranza asintomatici o paucisintomatici – rassicura il sindaco – Sono stato informato che gli anziani deceduti presentavano un quadro clinico critico da tempo. Gli operatori della RSA stanno mettendo in campo tutte quelle procedure previste dall’ATS in questo genere di situazione, sia per quanto riguarda gli ospiti sia per quanto riguarda il personale. Esprimo la massima fiducia nel lavoro della responsabile della casa di riposo, Madre Anna Maria Gobbo, e della responsabile medico Federica Pallavicini, che fin dall’inizio della pandemia hanno saputo garantire in modo preciso e puntuale il massimo rispetto delle regole sanitarie in vigore. Ricordo che la scorsa primavera la ‘Masciadri’ si è distinta per essere stata una delle pochissime strutture con zero contagi della Brianza. L’Amministrazione Comunale continuerà a fornire il proprio supporto alla RSA nel monitoraggio della situazione e nella comunicazione della sua evoluzione alla cittadinanza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento