Misterioso avvelenamento da tallio, ricoverata anche la badante: esami su altre quattro persone

Sottoposte ai controlli anche altre quattro persone, residenti a Nova Milanese, nella stessa palazzina della famiglia intossicata

Dopo due morti per sospetta intossicazione da tallio, in ospedale a Desio è stata ricoverata anche la badante della famiglia.

Nella mattina di martedì nel nosocomio brianzolo, nel reparto di Neurologia, è stata ricoverata anche P.S., la donna che si occupava di accudire la coppia. Stabili ma critiche le condizioni della madre 87enne, anche lei ancora ricoverata in ospedale. 

Nella notte tra domenica e lunedì invece è deceduta la sessantaduenne Patrizia del Zotto, finita in coma dopo una sospetta intossicazione da tallio che i medici hanno riscontrato in tutta la famiglia. Poche ore dopo poi la stessa drammatica sorte è toccata anche al padre 94enne.

Da giorni i carabinieri di Desio stanno indagando per capire l'origine di questo misterioso avvelenamento che sembra aver colpito la famiglia brianzola al rientro da una vacanza a Varmo, in una località in provincia di Udine. E’ stato ispezionato il fienile della casa vacanze di proprietà della famiglia. Secondo una prima ipotesi l’elevata concentrazione di escrementi di piccione (che contengono tallio) presenti nell’aria potrebbe aver avvelenato i componenti. Ma gli accertamenti si sono estesi anche sui cibi che la famiglia ha consumato. E’ stato ispezionato anche un pozzo artesiano vicino alla casa di campagna. Il sospetto degli investigatori è che i familiari abbiano bevuto acqua inquinata.

Intanto sono state sottoposte ai controlli anche altre quattro persone, residenti a Nova Milanese, nella stessa palazzina della famiglia che fanno parte del nucleo famigliare allargato. "Sono asintomatici al momento ma siamo in attesa dell’esito degli esami" fanno sapere dall'ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento