Coronavirus, i primi decessi a Monza e in Brianza

Prima la morte di una donna di 83 anni di Cavenago Brianza, poi una donna di 76 anni e infine un 78enne di Concorezzo. Si tratta dei primi tre decessi per Covid-19 in provincia

A Monza e in Brianza al momento si registrano tre decessi per coronavirus. La prima vittima brianzola risulta una donna di 83 anni, di Cavenago Brianza. La signora, che dopo aver contratto il virus era stata ricoverata in ospedale, è deceduta nella notte di sabato. Nella serata del 7 marzo il sindaco del comune brianzolo ha comunicato la notizia. 

Un'altra donna, una pensionata di 76 anni, è deceduta all'ospedale San Gerardo di Monza a causa dell'infezione provocata dal Covid-19. In Brianza si è registrato anche un terzo decesso: si tratta di un uomo di 78 anni, residente a Concorezzo, che è morto nella giornata di domenica. A darne comunicazione è stato direttamente il sindaco di Concorezzo: Mauro Capitanio. 

L'uomo, inizialmente ricoverato all'ospedale di Vimercate era poi stato trasferito al San Gerardo di Monza per un aggravamento delle sue condizioni di salute. "Il primo pensiero va, d’obbligo, ai suoi famigliari con cui sono in contatto e ai quali porgo, anche in modo ufficiale, le condoglianze mie e di tutti i concorezzesi. Il secondo pensiero va subito a tutti noi e alla necessità di eseguire, senza se e senza ma, tutte le indicazioni previste dal Decreto dell’8 marzo che ha imposto limitazioni particolari alla nostra Regione" ha scritto in un intervento sui social il primo cittadino del comune brianzolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’annuncio della morte del nostro concittadino ci porta necessariamente in una dimensione diversa. Ci porta a pensare che queste cose non accadono ad altri, ma possono accadere anche a un nostro parente, a un nostro vicino di casa, a un nostro amico. Questo non deve però gettarci nel panico ma ci deve portare a capire che proprio perché il problema è reale è necessario adeguarci e modificare in modo altrettanto reale i nostri comportamenti" ha fatto sapere il sindaco Capitanio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alunno positivo: cosa succede ai suoi compagni (e ai loro genitori)

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Una domenica dal sapore medievale, tra i borghi e i castelli della Lombardia

  • Dove andare a fare castagne senza allontanarsi troppo da Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento