E’ morto Alberto Rossini, mecenate e imprenditore orgoglio brianzolo

Si è spento a ottantuno anni l'imprenditore di Carate Brianza. Amante dell'arte e industriale di successo: ecco chi era Alberto Rossini

Alberto Rossini e (in basso) il suo Rossini Art site

C’è solo un punto comune in tutti i suoi diversi interessi: il successo. E’ riuscito a fare praticamente tutto ciò che voleva e desiderava, Alberto Rossini, l’imprenditore ottantunenne di Carate Brianza morto giovedì nella sua amata villa di Briosco. 

Poco più di un mese fa, il 1 aprile, aveva realizzato il suo ultimo grande sogno: aprire un museo a cielo aperto. Era nato così il “Rossini Art Site”, un “grande giardino espositivo” con il meglio della scultura astratta moderna e contemporanea. 

Quello, però, era stato soltanto l’ultimo passo dell’imprenditore nato a Carate nel 1934. Il suo nome, infatti, è stato negli anni indissolubilmente legato al grande successo di famiglia, la “Ranger italiana”, azienda leader nella costruzione di stampi per materie plastiche, che nel 1995 era riuscita a collaborare con tutte le più grandi case automobilistiche del mondo. 

Arte, industria. Ma non solo. Perché Rossini, da buon mecenate, è stato anche innamorato del calcio con ruoli da presidente nella Caratese e da vero finanziatore della Brioschese, la squadra a cui ha regalato un centro sportivo intitolato al figlio Pietro, morto a diciotto anni in un incidente stradale. 

Amava fare le cose in grande Rossini. E amava riuscire, in tutto. Come testimonia anche il ristorante aperto insieme a sua moglie Luisa, il “Lear”, che nel 2004 aveva ottenuto la stella Michelin. 

Uno degli ultimi sigilli alla carriera, splendida, di un imprenditore e di un uomo orgoglio della Brianza. 

rossini site-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento