Morto Augusto Magni, il brianzolo che scrisse la storia su due ruote

Il Comandante, com’era soprannominato, ha reso celebri la Gilera e la Mw Augusta. Con lui sono diventati grandi Giacomo Agostini e Mike Hailwood

Magni è morto a 90 anni - Foto motorcycleclassic.com

Una vita intera dedicata e regalata alle moto, la sua più grande passione. Una mente superba, capace di “inventare” miti del motociclismo, da Giacomo Agostini a Mike Hailwood, passando per quella Mv Augusta che tanto, forse tutto, gli deve. 

Se n’è andato mercoledì 2 dicembre, a novant’anni, Arturo Magni, brianzolo di Usmate Velate, famoso nel mondo per i tanti successi ottenuti nelle varie competizioni motociclistiche. Che quella del “Comandante”, come lo chiamavano, sarebbe stata una storia di trionfi e successi lo si era capito praticamente subito. 

Nel 1947, a poco più di venti anni, la Gilera decide di partecipare al campionato mondiale classe 500. Proprio a Magni spetta il compito, insieme all’ingegner Pietro Remor, di assemblare il nuovo motore a quattro cilindri. Il risultato? Scontato. Quella Gilera vincerà sei titoli mondiali, scrivendo il proprio nome nella hall of fame degli sport motoristici. 

Ma due anni dopo, Magni ha già cambiato casacca e ha incontrato la sua compagna di vita. Nel 1949 il Conte Domenico Augusta lo chiama e riforma la coppia da sogno - Magni-Remor - per la progettazione del primo 4 cilindri da corsa della casa varesina. 

Magni diventa capo meccanico e direttore del reparto corse, in una parola diventa il “Comandante”. Ai suoi ordini corrono piloti del calibro di Agostini, Ubbiali, Surtees, Hailwood, Read. La lunga storia d’amore tra il genio brianzolo e la Mw Augusta è costellata di successi. I numeri sono da sogno: settantacinque titoli mondiali, trentasette nelle competizioni per “marche” e trentotto individuali dei piloti. 

Finita la storia con l’Augusta, durata lunghi ventisette anni, Magni non se la sente di tradire il Conte che lo fece diventare Comandante e fonda una casa propria: quella Magni, sinonimo di eccellenza e passione, alla quale si è sempre dedicato con dedizione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I funerali del Comandante si terranno venerdì 4 dicembre alle 14 nella chiesa di Samarate, la città del Varesotto che aveva accolto lui e la sua smisurata passione per le moto. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sopra il cielo di Monza, la magia della stella cometa Neowise

  • "Rave party" in strada a Monza: nel caos, un uomo viene aggredito brutalmente e rapinato

  • Schianto frontale sulla statale: drammatico il bilancio, morti due giovani di 28 anni

  • Paura a Vimercate, si accascia a terra: trasportata in codice rosso all'ospedale

  • Cammina seminudo in strada, 36enne arrestato a Giussano: era già stato espulso

  • 10 luoghi in cui fare il bagno al lago, poco lontano da Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento