Un altro ragazzo morto al lago: Jean Carlos scompare a 26 anni

Il giovane, di Cinisello Balsamo, ha perso la vita a Moregallo, provincia di Lecco, dopo essersi tuffato, nonostante i divieti, da un'alta galleria

Il ragazzo (foto dal suo profilo Facebook)

Un'altra vittima delle acque lacustri. Un altro ragazzo morto giovanissimo. Dopo la tragedia di sabato mattina a Lierna, dove è morto il 23enne Patrizio Antonio Catena, a perdere la vita nella serata dello stesso giorno è stato Jean Carlos Falconi Zambrano, un 26enne ecuatoriano residente a Cinisello Balsamo. 

In base a quanto ricostruito, il giovane si è tuffato da una galleria a circa dieci metri di altezza, al termine di una giornata con gli amici, ma non è più riemerso. Il tuffo è avvenuto in una zona dove la balneazione è proibita: l’accesso alla galleria è chiuso con una cancellata. Verso le 20 i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno recuperato il suo corpo purtroppo ormai senza vita nella zona di Moregallo, a una profondità di circa venti metri.

Ad intervenire sul luogo dell'incidente, invano, anche i volontari della Croce Rossa di Lecco e un'automedica. I pompieri hanno proceduto al recupero della salma. Nonostante sia proibito, soprattutto in estate, tanti ragazzi, del posto ma anche arrivati appositamente da fuori (ad esempio da Milano e Monza), si tuffano dalle alte gallerie di Moregallo, spesso facendosi riprendere dagli amici per poi postare i video sui social, con il rischio ogni volta di rimetterci la vita.

Galleria-11(La galleria da dove il ragazzo si è tuffato)

"Fratello, sto molto male per questa perdita - ha scritto un amico della vittima sui social -. Spero che la tua famiglia possa essere forte in questi momenti. Mi dispiace per quello che è successo, lasci un vuoto nel mio cuore. Prenditi cura dei tuoi cari. Mi hai sempre aiutato e spinto a migliorare. Ti ricorderò sempre, il fratello che mi ha insegnato a parlare italiano".

Oltre a Patrizio Antonio e Jean Carlos, i due ragazzi morti sabato, la scorsa domenica sempre nel Lecchese, a Oggiono (lago di Annone), aveva perso la vita David Da Silva, 34enne di origine brasiliana e residente a Milano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alunno positivo: cosa succede ai suoi compagni (e ai loro genitori)

  • Tragedia a Lazzate, uomo trovato cadavere in via Enrico Fermi: indagano i carabinieri

  • Tumore al pancreas in stadio avanzato: operazione "unica" all'ospedale di Vimercate per una donna

  • Le meraviglie di Monza celebrate in televisione, in città le riprese della Rai

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Dove andare a fare castagne senza allontanarsi troppo da Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento