Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Seregno

Luigi, il sub brianzolo morto durante un’immersione al lago

E’ un cinquantatreenne di Seregno il sub morto lunedì durante un’immersione a Mandello, nel lecchese. Il suo corpo è stato trovato a oltre venti metri di profondità

Aveva promesso di tornare a casa per pranzo. Ma a quel pranzo, Luigi, non ci è mai arrivato. Il suo corpo è stato individuato lunedì pomeriggio a oltre venti metri di profondità nelle acque del lago di Moregallo, a Mandello, nel lecchese

Cinquantatré anni, di Seregno, Luigi Tonoli era arrivato al lago poco prima delle nove di lunedì mattina. Con ogni probabilità era da solo, a bordo della sua Citroen. Quindi, dopo aver indossato la muta, aveva sistemato la boa di segnalazione e si era immerso. 

Qualcosa però, non si sa ancora cosa, è andato storto. La moglie, preoccupata per il ritardo dell’uomo, ha dato l’allarme e sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri, i sommozzatori e un elicottero dei vigili del fuoco. 

Dopo due ore di ricerche disperate e frenetiche, i sommozzatori hanno individuato il corpo dell’uomo ad una profondità di venti metri. Le operazioni di recupero del cadavere, sospese soltanto lunedì sera, sono riprese martedì mattina. 

Ai carabinieri il compito di ricostruire i drammatici momenti della morte di Luigi. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigi, il sub brianzolo morto durante un’immersione al lago

MonzaToday è in caricamento