Malore improvviso, morto a 51 anni Massimo Arrighetti

In lutto il mondo del fitness. I funerali si sono celebrati mercoledì a Brugherio

Massimiliano Arrghetti (Facebok)

Un libro in uscita, una vita dedicata al fitness e tanti progetti ai quali voleva ancora lavorare. Sabato mattina il body builder Massimo Arrighetti è stato stroncato da un arresto cardiaco che ha spento il suo entusiasmo e il suo sorriso all'età di 51 anni. Il malore improvviso lo ha sorpreso nella sua casa di Burago dove viveva con la moglie, Laura Albani, con cui aveva da poco coronato il suo sogno d'amore.

La scomparsa di Massimo Arrighetti, per tutti Max, ha lasciato un enorme vuoto nel mondo del fitness, tra i colleghi e gli appassionati, e soprattutto tra tutti coloro che lo conoscevano. Il culturista lavorava come personal trainer e in passato aveva gestito la palestra "New Club 87" a Vimercate, in piazza Unità d'Italia. Il body builder si è spento prima che il libro "Fitness Femminile" a cui da tempo lavorava insieme a Ivan Orizio vedesse la luce.

"Dal canto mio, porterò avanti, col cuore, con tutto me stesso e con l'aiuto delle persone che hanno avuto la fortuna di condividere con lui la sua luce e questa causa, quello che abbiamo iniziato insieme, affinché la sua luce non si spenga mai. Ti ricorderò così Amico, il tuo sorriso non si spegnerà mai. Te lo prometto. Con immenso affetto Ivan" ha scritto nel messaggio di cordoglio l'amico e collega. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento