Monzese ucciso in Irlanda, si indaga sulla morte di Bruno Rolandi

L'uomo viveva da quindici anni nella contea di Offaly

Bruno Rolandi

Bruno Rolandi, 56 anni, monzese, è stato trovato senza vita nella sua casa in Irlanda, nella contea di Offaly.

Come riporta il sito irlandese Irishmirror.ie, il cadavere dell'uomo, attinto da due coltellate al petto, è stato trovato dalla polizia irlandese domenica sera. Il monzese si era trasferito in Irlanda ormai da quindici anni e viveva nella piccola contea di Offaly insieme alla compagna e a tre figli, di cui uno avuto dalla donna da una precedente relazione.

E' giallo al momento sulla morte del cinquantaseienne: le indagini sono in corso e gli inquirenti stanno vagliando ogni pista, anche quella di una lite familiare finita in tragedia. Sul corpo è stata disposta l'autopsia e l'esame autoptico chiarirà le cause del decesso. 

Bruno Rolandi, nato a Monza, era cresciuto nel quartiere Triante e aveva frequentato il Mosè Bianchi. Ancora oggi nel capoluogo brianzolo vive la sua famiglia: i genitori, il fratello e la sorella. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento