Salva una ragazza dalle acque del fiume ma la corrente lo porta via: morto in ospedale

Il ragazzo, 31 anni, è deceduto a Bergamo nella notte tra domenica e lunedì. Per lui non c'è stato più nulla da fare

Foto da archivio

Ha salvato la vita a una giovane parente scivolata nella corrente del fiume Adda ma nel tentativo di portarla a riva la furia dell'acqua ha travolto lui.

Così, un ragazzo di 31 anni di origine cingalese ma residente a Liscate, ha perso la vita in un gesto di nobile altruismo. Il ragazzo insieme ad altri conoscenti non ha esitato quando ha visto la giovane in difficoltà e ha preso parte a una catena umana per soccorrerla. L'acqua però lo ha trascinato via e i soccorsi lo hanno recuperato a chilometri di distanza da punto in cui l'Adda aveva fatto perdere le sue tracce.

Tutto è successo a Rivolta nel pomeriggio di domenica intorno alle 15. Dopo che i sommozzatori dei vigili del fuoco lo hanno portato in salvo e rianimato il 31enne è stato trasferito in ospedale a Bergamo dove all'alba è deceduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento