Tragedia durante la gita di Capodanno: turista si perde in montagna e muore

L'uomo, un 72enne, si era "staccato" dalla famiglia per tornare alla baita ma si è perso

Immagine repertorio

Per una notte e una mattina interi è stato formalmente disperso. Poi alle 12.30 del primo giorno dell'anno, la tragica notizia.

Un uomo di settantadue anni, residente a Milano, è stato trovato morto martedì fra le montagne della Valsesia nella zona di Alagna, in provincia di Vercelli.

Stando a quanto appreso, il 31 dicembre pomeriggio il 72enne aveva iniziato una gita con i propri familiari verso il rifugio Pastore, ma a metà percorso aveva deciso di tornare indietro verso casa. 

Al ritorno, però, i parenti non avevano più trovato la vittima nell'abitazione e avevano così deciso di dare l'allarme. Le ricerche, condotte da soccorso alpino e guardia di finanza, sono andate avanti fino alle 12.30 del 1 gennaio, quando i soccorritori hanno trovato il cadavere vicino a un sentiero in località Alpe Blatte, a quota 1.700 metri. 

Secondo i primissimi accertamenti, il 72enne potrebbe essere morto per un malore o per ipotermia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento