Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Regina Pacis / Via Galileo Galilei, 24

Centro islamico di Monza, contestati abusi edilizi. Arena: 'Stop alla moschea abusiva'

Il comune ha intimato al centro culturale islamico di sistemare le irregolarità entro 30 giorni

"Lezioni di alfabetizzazione araba per minori e attività di culto: impieghi che risultano del tutto incompatibili con la destinazione d’uso dei locali stessi". Sono le motivazioni con cui il comune di Monza, nella giornata di lunedì 21 gennaio, ha deciso di obbligare la proprietà degli spazi di via Galilei 24 a "ripristinare lo stato dei luoghi in conformità a quanto regolarmente autorizzato". Il fatto è stato reso noto dal municipio con una nota.

Le irregolarità, che dovranno essere sanate entro 30 giorni, sono emerse a seguito dei ripetuti sopralluoghi della polizia locale e riguardano diverse opere edili interne alla palazzina, in particolare alla costruzione di una scala in ferro che mette in comunicazione due unità immobiliari dell’edificio stesso, adibendo di fatto i locali interrati a luoghi di ritrovo per numerose persone.

"Su questi abusi la parola d’ordine è ‘tolleranza zero’ – spiega l’assessore alla sicurezza Federico Arena -. Da parte nostra continueremo a vigilare e agiremo in tutte le sedi perché le regole vengano rispettate e la legalità sia ristabilita, affinché nessuno pensi di poter fare ciò che vuole nella nostra città. Attraverso questo provvedimento, infatti, vogliamo portare avanti un’azione incisiva per la tranquillità dei cittadini del quartiere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro islamico di Monza, contestati abusi edilizi. Arena: 'Stop alla moschea abusiva'

MonzaToday è in caricamento