Moto rubate e fatte a pezzi per essere rivendute: la polizia arresta quattro ricettatori

La scoperta sabato sera. Le volanti sono intervenute in via Oslavia

Il furgone scoperto a Monza

Moto rubate su commissione, smembrate, fatte a pezzi e poi caricate su furgoni diretti nei Paesi dell'Est per essere rivendute e fruttare al mercato nero decine di migliaia di euro. Il business di quattro ricettatori ucraini a Monza però sabato sera è stato fermato dalla polizia di Stato che ha fatto scattare le manette per quattro uomini tra i 31 e i 24 anni.

LA SCOPERTA E LE MOTO RUBATE (FOTO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento