Scooter rubato alle Poste e usato per le consegne di droga alle Groane

L'operazione della polizia provinciale

Il mezzo rubato e rinvenuto alle Groane

Un mezzo insospettabile, maneggevole e pratico. Deve aver pensato proprio questo chi, nei giorni scorsi, ha rubato un motorino all'ufficio postale di Seregno e lo ha utilizzato come nascondiglio per la droga e come mezzo di trasporto per effettuare le consegne.

A trovare il ciclomotore, abbandonato nei pressi della stazione di Ceriano Laghetto, a ridosso del parco tristemente noto per lo spaccio, sono stati gli agenti della Polizia Provinciale, in servizio di pattuglia al Parco delle Groane.

Negli scomparti del mezzo sono state trovate siringhe e tracce di sostanza stupefacente insieme al materiale necessario per il taglio di droghe. Questi elementi hanno portato gli agenti a supporre che il ciclomotore sia stato utilizzato in questi giorni per le attività di spaccio.

Ora il mezzo è già stato restituito al competente ufficio postale insieme a tutta la posta ritrovata nei pressi del luogo dove il mezzo utilizzato dagli spacciatori è stato rinvenuto. Adesso circa 200 buste e lettere oltre a vari pacchetti postali  potranno essere consegnati ai legittimi destinatari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

siringhe spaccio droga-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento