"Bravata" di Ferragosto: tre teppisti allagano una scuola elementare

È successo nella scuola elementare Alfonso Casati di Muggiò. Il sindaco: "Pagheranno i danni e faranno 300 ore a testa di lavori socialmente utili"

Un'aula di una scuola allagata

Nel pomeriggio di Ferragosto il blitz: tre giovanissimi erano entrati nella scuola elementare Alfonso Casati di Muggio, a due passi dal centro della cittadina brianzola. I giovani, due ragazzi e una ragazza, hanno aperto gli idranti e svuotanto gli estintori allagando completamente l'edificio.

I baby vandali, secondo un testimone si tratterebbe di ragazzini sui 15 anni, non la passeranno liscia. Il primo cittadino di Muggiò, Pietro Zanatoni, ha assicurato che i tre pagheranno interamente i danni procurati alla struttura scolastica e svolgeranno trecento ore a testa di lavori socialmente utili. Per ora ci sono solo alcuni sospettati, ragazzini che frequentano il parco vicino alla scuola. Ci sono "ci sono buonissime probabilità di individuare i colpevoli, dobbiamo andarci coi piedi di piombo'', ha dichiarato Matteo Mazza, vicesindaco di Muggiò.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori per ripulire tutto sono già iniziati. A pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico operai, insegnanti e preside stanno si sono messi all'opera per rendere agibile il complesso scolastico. Per il momento il danno ammonta a 30mila euro, ma la cifra sembra essere destinata a salire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento